FVG – WOODBRIDGE    2 – 1
Gol: 19’pt Brenno De Lima, 37’pt e 5’st Capellari

FVG: Ronco, Santosuosso, Cignola, Facchin (39st De Lindegg), Bronzin, Del Ben, Capellari (36st Torresan), Palmegiano, Delle Case (33st Barboni), Colonna Romano (42st Vidotti), Vidotti (32pt Langella (8st Calliku, 18st Tomat). Allenatore: Pisano. A disposizione: Cover, Gasparotto, Dimroci.

WOODBRIDGE: Clark, Tersigni, Darcneville, Joseph, Carnovale, Rotondi, Brunno De Lima, Lee (30pt Kim), Ventrella (27st Pennis), Wright (1st Walters), Brenno  De Lima. Allenatore: Panetta.

ARBITRO: Weekes di Toronto.

NOTE: serata soleggiata e ventilata, terreno (sintetico) in buone condizioni, spettatori: 200. Ammoniti: Capellari, Facchin, Del Ben, VidottiAngoli: 4 – 3 per il Woodbridge. Recupero: 2’ + 5’.

TORONTO – Vennero, videro, vinsero: al termine di una finale combattutissima, gli Under 17 del Friuli Venezia Giulia conquistano l’ ”International Soccer Cup” di Toronto. La formazione di Marco Pisano paga la snervante attesa (30’ per il ritardato arrivo degli avversari del Woodbridge) e non riesce ad approcciare nella maniera ideale una gara già complicata per il conclamato valore degli avversari. Alla distanza, però, Santosuosso e soci si ricompattano, rovesciano la situazione e difendono il tesoretto con organizzazione e cuore.

Dopo un inizio reciprocamente fisico e nervoso improvvisamente, al 19’, il Woodbridgespezza l’equilibrio. Una banale palla persa a centrocampo da Capellari diventa perla per Rotondi, il quale innesca Brenno De Lima: il 29 si incunea nelle viscere della difesa, aggira Ronco in disperata uscita e deposita agevolmente in meta. Il Friuli cerca di scuotersi, ma non punge. Al 31’ Bronzin prova a ridestare Vidotti, ma il colpo di testa è appena abbozzato. L’attaccante del Tolmezzo non è in gran serata e Pisano provvede, inserendo Langella. Al 37’, però, Capellari dà la scossa.  Il futuro giocatore del Torviscosa si fa infatti perdonare, trasformando un calcio piazzato dal limite procurato con furbizia da Colonna Romano. I regionali acquistano fiducia e al 41’ ci prova Bronzin, in travolgente serpentina personale: il destro del laterale è però moscio e non dà problemi a Clark.

Lo sbarco di Ronco e soci nella ripresa è nettamente più autoritario e al 5’ il punteggio è ribaltato. Palmegiano lavora sulla destra, dipingendo un arcobaleno a favore di Capellari: il colpo di testa è una frustata che non perdona il portiere nemico. Adesso c’è una sola squadra in campo e Calliku, subentrato a Langella, sfiora il 3 – 1: Clark, reattivo, intercetta il rasoterra che avrebbe chiuso a pratica. Al 23’, invece, una manovra avvolgente avviata da Bronzin arma il sinistro di Del Ben: cuoio di un nulla sopra la traversa. C’è un pò di lavoro anche per Ronco che al 30’ attanaglia in presa una conclusione dalla periferia. Il Woodrbrige produce il massimo sforzo e al 32’ De Limascarica una fucilata che si perde non troppo distante dalla “sbarra” del portiere friulano.

Entra intanto con autorità il “silenzioso” Barboni, mentre Tomat spezza per un attimo la pressione: il destro del manzanese termina alto. De Lindegg e i suoi centimetri sono infine cemento per una difesa che non si fa più sorprendere. Il bilancio canadese va dunque in archivio con quattro successi, un pareggio e nessuna sconfitta: questa sera, sul volo di ritorno, servirà il posto per un nuovo bagaglio.